Altri Filtri
Antiquissima iuris sapientia.
Saec. VI-III a.C.

Antiquissima iuris sapientia. Saec. VI-III a.C.

Praefatores Valerio Marotta Emanuele Stolfi

Condividi su:

Il perimetro cronologico del volume è ampio ed abbraccia unetà difficile e poco nota: dalla fine della monarchia (fine VI sec. a.C.) ai primi anni del II secolo a.C., da Papirio (Publio o Sestio) a Lucio Acilio, praet. 197. Sono tredici i personaggi studiati (Papirio, Appio Claudio decemviro, Appio Claudio il cieco, Cn. Flavio, P. Sempronio Sofo, G. Scipione Nasica, Ti. Coruncanio, Q. Fabio Pittore, Q. Mucio Scevola praet. 215, P. Licinio Crasso dives, P. Elio Peto, Sesto Elio Peto Cato, Lucio Acilio): magistrati, sacerdoti, uomini politici, storici, sapienti del diritto, non ancora giuristi. Non si può infatti parlare, per questepoca, di una vera e propria scientia iuris, quanto invece di una più generale competenza della sfera e della pratica giuridica e politica. E nemmeno possiamo attribuire ai personaggi esaminati la composizione di vere e proprie opere scritte, fatta eccezione per il de usurpationibus di Appio Claudio il cieco, il de iure pontificio di Fabio Pittore e i tripertita di Sesto Elio. Eppure, i nomi di questi sapienti, i tratti biografici di ciascuno di essi, il pensiero politico, la loro conoscenza del diritto sacro e di quello civile vengono ricordati dalle fonti come un indelebile patrimonio comune: figure quasi mitiche, precursori del diritto, padri della scientia iuris.


The chronological perimeter of the volume is wide and embraces a difficult and little known age: from the end of the monarchy (end of the VI century B.C.) to the first years of the II century B.C., from Papirius (Publius or Sestius) to Lucius Acilius, praet. 197. There are thirteen characters studied (Papirius, Appius Claudius the decemvir, Appius Claudius Caecus, Cn. Flavius, P. Sempronius Sophus, G. Scipio Nasica, Ti. Coruncanius, Q. Fabius Pictor, Q. Mucius Scevola praet. 215, P. Licinius Crassus dives, P. Aelius Paetus, Sextus Aelius Paetus Catus, Lucius Acilius): magistrates, priests, politicians, historians, wisemen of law, not yet jurists. One cannot in fact speak, for this age, of a real Scientia Iuris, but rather of a more general competence of the juridical and political sphere and practice. Nor can we attribute to the characters examined the composition of real written works, except for the De Usurpationibus of Appius Claudius Caecus, the De Iure Pontificio of Fabius Pictor and the Tripertita of Sextus Aelius. Yet, the names of these wise men, the biographical traits of each of them, their political thought, their knowledge of sacred and civil law are remembered by the sources as an indelible common heritage: almost mythical figures, precursors of law, fathers of Scientia Iuris.

Attribuzioni
LA PRIMA SAPIENZA DEL IUS
I. UNA STORIA REMOTA, NON SEMPLICE DA RACCONTARE
II. LA FORMAZIONE DEL IUS CIVILE
III. UN PENSIERO IMPERSONALE
I SAPIENTI
I. PAPIRIUS (VI-V saec.)
Il profilo
Testimonia
Fragmenta
Commento
I I. APPIUS CLAUDIUS DECEMVIR (ca 450)
Il profilo
Testimonia
III. APPIUS CLAUDIUS CAECUS (cos. 307)
Il profilo
Testimonia
Fragmenta
Commento
IV. CN. FLAVIUS (aed. cur. 304)
Il profilo
Testimonia
V. P. SEMPRONIUS SOPHUS (cos. 304)
Il profilo
Testimonia
Fragmenta
Commento
V I. *G. SCIPIO NASICA
Il profilo
VII. TI. CORUNCANIUS (cos. 280)
Il profilo
Testimonia
Fragmenta
Commento
VIII. Q. FABIUS PICTOR (III saec.)
Il profilo
Testimonia
Fragmenta
Commento
I X. Q. MUCIUS SCAEVOLA (praet. 215)
Il profilo
Testimonia
X . P. LICINIUS CRASSUS DIVES (cos. 205)
Il profilo
Testimonia
Fragmenta
Commento
XI. P. AELIUS PAETUS (cos. 201)
Il profilo
Testimonia
X II. SEXTUS AELIUS PAETUS CATUS (cos. 198)
Il profilo
Testimonia
Fragmenta
Commento
XIII. L. ACILIUS (praet. 197)
Il profilo
Testimonia
Fragmenta
Commento
APPARATI E INDICI
B ibliografia
Abbreviazioni
Indice dei nomi dei sapienti e dei giuristi romani
Indice delle fonti antiche

From the same author or series

Sign up for our Newsletter

To stay up-to-date with our publications