Altri Filtri
Sui sentieri di Foscolo e Petrarca, le Veglie Tauriliane dell'abate Giuseppe Barbieri.

Sui sentieri di Foscolo e Petrarca, le Veglie Tauriliane dell'abate Giuseppe Barbieri.

Condividi su:

Il volume, a cura di Francesca Favaro, costituisce la prima edizione moderna e commentata delle Veglie Tauriliane dellabate Giuseppe Barbieri (1774-1852), edite originariamente nel 1821. Le dodici epistole in prosa - definite Veglie poiché le si immagina scritte di notte e Tauriliane dal nome della località, Torreglia (vicino a Padova), in cui lautore risiedeva - consentono di conoscere la dimensione di vita e di cultura peculiare di Barbieri. Allievo prediletto di Melchiorre Cesarotti, religioso e studioso dei classici, oratore sacro e poeta, labate tratteggia in queste pagine un vivido affresco della società contemporanea. Le epistole si rivolgono, oltre che ai destinatari, a un pubblico più vasto, che Barbieri, descrivendo i paesaggi circostanti e le abitudini proprie e dei vicini, introduce nel dialogo da lui intrattenuto con gli amici viventi e con i maestri amati - la cui voce ancora lo raggiunge, intatta, dalle pagine dai libri - nonché nel dialogo con il proprio stesso cuore, proiettato verso la natura euganea. Non semplice cornice, ma essenza di questa prosa sapiente e affettuosa, sono infatti i Colli Euganei: la regione, madre adottiva del bassanese Barbieri, lo accolse e ospitò, ricevendo in cambio una gratitudine che le Veglie valgono a ben dimostrare.

Dopo le Veglie, il volume presenta un carme di Niccolò Tommaseo e una poesia di Teresa Albarelli Vordoni (testi inclusi nella stampa del 1821).

Comprensivo della prefazione di Fabio Finotti e della postfazione di Giulio Osto, il libro vanta inoltre un corredo fotografico a opera di Gianluca Canello.

On the paths of Foscolo and Petrarca, The Taurilian Vigils of Abbot Giuseppe Barbieri

The volume, edited by Francesca Favaro, constitutes the first modern and commented edition of the Taurilian Vigils by Abbot Giuseppe Barbieri (1774-1852), originally published in 1821. The twelve epistles, written in prose - defined Vigils because they are imagined to be written at night and Taurilian from the name of the locality, Torreglia (near Padua), in which the author resided - allow to know Barbieris peculiar life and culture dimension. Melchiorre Cesarottis favourite pupil, religious and scholar of the classics, sacred speaker and poet, the abbot outlines in these pages a vivid fresco of contemporary society. In addition to the recipients, the epistles are aimed at a wider audience, which Barbieri, describing the surrounding landscapes and his habits of his neighbours habits, introduces into the dialogue he had with his living friends and beloved teachers - whose voice still reaches him, intact, from the pages of the books - as well as into the dialogue with his own heart, projected towards the Euganean nature. The Euganean Hills are not a simple frame, but the essence of this wise and affectionate prose: the region, Barbieris adopted mother (he was born in Bassano del Grappa), welcomed and hosted him, receiving in exchange a gratitude that the Vigils are worth to demonstrate.

After the vigils, the volume presents a poem by Niccolò Tommaseo and a poem by Teresa Albarelli Vordoni (texts included in the 1821 printing).
Including the preface by Fabio Finotti and the afterword by Giulio Osto, the book also boasts a photographic equipment by Gianluca Canello.


Fabio Finotti, Prefazione
Francesca Favaro, Introduzione Un fi glio adottivo dei Colli Euganei:a Torreglia, labate Giuseppe Barbieri
Giuseppe Barbieri - scheda biografi ca, a cura di Francesca Favaro
Giuseppe Barbieri - scheda bibliografi ca, a cura di Francesca Favaro
Giuseppe Barbieri, Veglie Tauriliane
Edizione e commento a cura di Francesca Favaro

PARTE PRIMA
Avvertimento
I - La Villa di Torreglia
II - Il casino di Torreglia
III - Le iscrizioni di Torreglia
IV - La coltivazione di Torreglia
V - Il monte e il piano
VI - La coltivazione dellab. Lorenzi
VII - I Colli Bassanesi ed Euganei

PARTE SECONDA
VIII - Dellamore alla campagna
IX - Del vivere bene alla campagna
X - De costumi dei villici
XI - De costumi dei Comici
XII - Il ritratto

Appendice
Niccolo Tommaseo, Tauriliae descriptio
Teresa Albarelli Vordoni, Saffo
Giulio Osto, Postfazione
Godscapes. Lestetica teologica dellabate Giuseppe Barbieri
Bibliografi a, a cura di Francesca Favaro e di Giulio Osto
Indice delle illustrazioni

From the same author or series

Sign up for our Newsletter

To stay up-to-date with our publications