Altri Filtri
Libia. Gli scavi italiani

Libia. Gli scavi italiani

1922-1937: Restauro, ricostruzione o propaganda?

  • Series: Studia Archaeologica, 174
  • Format: 17 x 24 cm
  • Binding: Hardcover
  • Pages and Illustrations: 266, 43 b/w ill, 9 colour ill.
  • Publication Year: 2010
Condividi su:

Grazie ad un corpus di documenti inediti dell'IsIAO che qui si recensisce e presenta per la prima volta come Documentazione della Regia Soprintendenza (DRS), di straordinario interesse storico prima che archeologico o del restauro, il testo offre una nuova visione d'assieme delle opere di conservazione alle vestigia classiche in Libia, compiute dagli italiani per oltre trent'anni, dalla prima missione di Federico Halbherr del 1910 sino alla direzione di Giacomo Caputo nel 1943. La collocazione di questi scavi e restauri, rispetto alle moderne ottiche teoretiche del restauro architettonico, è ancora tutta da analizzare ed un primo campione di esse viene qui riletto in via preliminare attraverso una riespressione-attualizzazione dei temi.
Se le opere suddette sono il frutto di un indirizzo scientifico e di un intervento politico, come è stato detto, nessuno poteva esserne meglio al corrente di Rodolfo Micacchi, capo dell'Ufficio Scuole e Servizi Archeologici, l'estensore della DRS, in un periodo in cui, scavo e restauro andavano di pari passo e parlare di restauro archeologico voleva dire trattare di archeologia. In tale caso, la documentazione dei risultati ottenuti e delle fasi del lavoro, dell'una e dell'altra disciplina, dovrebbe recare traccia di ogni lavoro eseguito di scavo e restauro. Quanto resta della documentazione alle immagini dei restauri italiani in Libia e quanto alle parole ed alle testimonianze scritte? L'integrazione delle informazioni mancanti nella documentazione dei restauri si è operata, nel presente lavoro, grazie alle numerose immagini fotografiche che la DRS offre, in gran parte inedite.

From the Contents:
Prefazione a cura di Giovanni Carbonara; Introduzione; I. Storia degli scavi e dei restauri; II. L'esame delle fonti primarie; III. I Documenti non catalogati dell'ISIAO; IV. Il problema del restauro, attraverso la lettura delle opere eseguite su alcuni monumenti principali, in base alla drs; V. Valutazione delle opere e risorse impiegate; VI. Lettura delle tecniche e tecnologie adoperate nei restauri con l'ausilio della documentazione fotografica dell'epoca; VII. Conclusioni e futuri indirizzi di ricerca; Bibliografia; Fonti; Studi; Appendice I; Tabelle riassuntive delle spese per l'archeologia coloniale; Localizzazione e cronologia dei principali scavi archeologici e dei restauri italiani in Tripolitania e Cirenaica; Prime esplorazioni e scavi dal 1910 al 1920; Scavi e restauri dal 1920 al 1928; Scavi e restauri dal 1928 al 1943; Ringraziamenti.

From the same author or series

Sign up for our Newsletter

To stay up-to-date with our publications