Altri Filtri
Quaderni di Archeologia della Libya. n. 22, n.s. II

Quaderni di Archeologia della Libya. n. 22, n.s. II

Condividi su:

The series was published beginning in 1950 by the Istituto Poligrafico dello Stato with the aim of illustrating Italian archaeological research in Libya and was taken over by the publisher LErma di Bretschneider in 1961. The current editorial project resumes this publication, which ceased in 2009. In December 2018, the 21st issue, nr. I of the new series, was published thanks in part to the contribution of the Fondazione MedA - Mediterraneo Antico - onlus, when it was transformed into a journal to guarantee a source of publication of high scientific prestige for scholars interested in the archaeology and history of Libya and the Mergheb. All of the articles, written in one of the main European languages, are provided with an English abstract and, thanks to the collaboration of colleagues from the Department of Antiquities of Libya, each volume is also provided with Arabic abstracts and an illustrated back cover. This new editorial project includes different sections, aimed at broadening interests to more diverse and multidisciplinary subjects, including epigraphy, ancient and colonial history, history of archaeology, history of the territory, archival documentation and digital resources, the management and needs of cultural heritage preservation, current issues, as well as the latest developments within the Libyan political framework. This extension is not limited to single subjects but extends as well to other regions of the Mergheb in the belief of the value of exchange and international cooperation related to common research subjects, not exclusively archaeological in nature.
La serie ha preso avvio sin dal 1950 per i tipi dellIstituto Poligrafico dello Stato, con la finalità di illustrare le ricerche archeologiche degli italiani in Libia. Nel 1961 è stata rilevata dalla casa editrice LErma di Bretschneider. Il progetto editoriale attuale riprende la pubblicazione interrottasi nel 2009. Nel dicembre 2018 è stato dato alle stampe, grazie anche al contributo della Fondazione MedA - Mediterraneo Antico - onlus, il n. 21, n. I della nuova serie, trasformata in una rivista, così da garantire una sede editoriale di alto prestigio scientifico per studiosi interessati allarcheologia e alla storia della Libia e del Maghreb. Tutti gli articoli, pubblicati nelle principali lingue europee, sono introdotti da un abstract in inglese. Grazie allintensa cooperazione con i colleghi del Dipartimento di Antichità della Libia, ogni volume è provvisto anche di abstracts in lingua araba e di una controcopertina illustrata. La nuova veste prevede unarticolazione in varie sezioni, finalizzata allampliamento programmatico degli interessi ad ambiti più differenziati e in unottica multidisciplinare, con linclusione di filoni di ricerca quali lepigrafia, la storia antica e coloniale, la storia dellarcheologia, la storia del territorio, la documentazione archivistica e le risorse digitali, la gestione e le esigenze di conservazione del patrimonio culturale, tematiche di contingente attualità, considerati anche gli ultimi sviluppi della situazione politica in Libia. Questo ampliamento non è limitato alle singole discipline, ma è esteso anche agli altri territori del Maghreb, nella convinzione del valore dello scambio e della cooperazione internazionale su temi di ricerca condivisi, non solo di natura prettamente archeologica.

Nel dicembre 2018 è stato dato alle stampe il n. 21, n. I della nuova serie, di Quaderni di Archeologia della Libya. Il n. 22, previsto per il 2019, mantiene larticolazione scelta per la nuova veste della rivista. Questo numero ha un carattere miscellaneo. Tutti gli articoli, pubblicati in italiano o in inglese, sono introdotti da un abstract in inglese. Grazie allintensa cooperazione con i colleghi del Dipartimento di Antichità della Libia (DoA), anche il n. 22 è provvisto degli abstracts di tutti i contributi in lingua araba e di una controcopertina illustrata.

LEditoriale a cura di Oliva Menozzi prende spunto dallimportante Conferenza Internazionale tenutasi a Chieti nel maggio 2019, Behind the Buffer Zones. Archaeology at Risk and Illicit Traffic of Antiquities, per affrontare problematiche cruciali relative alla tutela e alla conservazione del patrimonio culturale libico nella difficile situazione attuale.
La tradizionale sezione di Articoli e note, a cura della Redazione, ospita un ventaglio di contributi su temi eterogenei relativi alla Cirenaica (topografia e produzioni musive), alla Sirte (architettura e decorazione di una tomba ipogeica), alla Tripolitania (epigrafia, circolazione dei marmi e decorazione architettonica, storia delle scoperte archeologiche e ritrattistica), nonché la recensione di un recente volume di Massimiliano Santi dedicato alla politica culturale italiana nelle colonie.
Il contributo accolto nella Rassegna di storia del Nord Africa, a cura di Marco Maiuro, intende ripercorrere alcuni temi della storiografia sullevoluzione dellAfrica romana in epoca tardoantica, a partire dal forte impatto della monografia di Moderan, Les Maures et lAfrique romaine (IVe-VIIIe siècle, sul dibattito scientifico attuale.

La rubrica Archivi e Risorse Digitali per il patrimonio storico e archeologico del Nord Africa, a cura di Luisa Musso, presenta due progetti di archivi digitali, uno dedicato allarte rupestre del Sahara Centrale (ASArt-DATA Project) e laltro alle iscrizioni greche della Cirenaica (IGCyr - GVCyr), e un report preliminare sul progetto di digitalizzazione e di catalogazione dellArchivio Storico della Missione congiunta italo-libica Tempio Flavio.

La sezione Attualità: tutela, formazione, convegni ed eventi ospita contributi relativi allattività di tutela dei siti archeologici da parte del DoA, sia in Cirenaica sia in Tripolitania, a progetti condotti in collaborazione con le missioni archeologiche italiane e straniere ai fini della conservazione e del restauro del patrimonio archeologico e culturale libico e della formazione del personale tecnico e i report di alcuni eventi recenti incentrati su queste importanti tematiche.

Direttore scientifico: Eugenio La Rocca
Comitato scientifico: Ahmed Hussein Y. Abdulkariem, Saleh Alhasi al-Agab, Barbara Barich, Matthias Bruno, Laura Buccino, Ahmed Buzaian, Vincenzo DErcole, Savino Di Lernia, Ginette Di Vita-Evrard, Mohamed M. al-Dueb, Serenella Ensoli, Mohamed Faraj Mohamed al-Faloos, Muftah Ahmed al-Haddad, Susan Kane, Mohamed al-Kawash, Eugenio Lo Sardo, Domenico Lo Vetro, Marco Maiuro, Attilio Mastino, David J. Mattingly, Oscar Mei, Oliva Menozzi, Vincent Michel, Peter Mitchell, Massimiliano Munzi, Luisa Musso, Emanuele Papi, Claudio Parisi Presicce, Farag M. al-Rashdi, Abdallah A. al-Rhaiby, José Remesal Rodríguez, Sergio Ribichini, Philipp von Rummel, Muftah A. al-Sholmani, Walter Trillmich, Mustafa Abdullah Turjman, Hafed Walda, Susan Walker
Redazione: Laura Buccino; Andrea Zocchi, Oliva Menozzi
Traduzioni a cura di: Crysta Kaczmarek (inglese); Mustafa Abdullah Turjman (arabo)


Oliva Menozzi
Editoriale
ARTICOLI E NOTE
a cura della Redazione
Mohamed Omar M. Abdrbba
Road Networks in Cyrenaica during the Greek and Roman Eras: Cyrene in Context
Filippo Venturini
Un mosaico con scena rituale da Berenice (Bengasi)
Filippo Venturini
Cirenaica e Creta: una provincia, due produzioni musive
Mahmoud Khalifa Hadia
The maritime villa at Ras as-Showara (Tripolitania)
Fabrizio Felici, Massimiliano Munzi, Gianluca Schingo
Ricognizioni nellUadi Caam-Taraglat (1998-2000): documentazione grafica di alcuni siti esemplari
Daniela Baldoni, Giabar Matug, Andrea Zocchi Barbara Bianchi, Ginette Di Vita Evrard, Massimiliano Munzi
Una tomba a camera ipogeica rinvenuta a Sirte
Donato Attanasio, Fulvia Bianchi, Matthias Bruno, Walter Prochaska
Il marmo di Lesbo nellarchitettura leptitana
Andrea Zocchi, Laura Buccino
Lo strano caso della testa marmorea rinvenuta nel fiume Hudson: Leptis Magna sulle pagine del New York Times negli anni Venti del Novecento
Luisa Musso
Recensione di M. Santi, Sguardo a Levante. La politica culturale italiana sul patrimonio archeologico e monumentale del Dodecanneso 1912-1945, Sesto San Giovanni (MI) 2018
RASSEGNA DI STORIA DEL NORD AFRICA
a cura di Marco Maiuro
Nicoletta De Troia
Identità e mobilità in età tardoantica: la fascia presahariana lungo i confini dellAfrica romana
ARCHIVI E RISORSE DIGITALI PER IL PATRIMONIO STORICO
E ARCHEOLOGICO DEL NORD AFRICA
a cura di Luisa Musso
Marina Gallinaro
The ASArt-DATA Project: Current Perspectives on Central Saharan Rock Art
C. Dobias-Lalou, A. Bencivenni
IGCyr - GVCyr: un doppio corpus di iscrizioni greche della Cirenaica on-line
Anna Maria Dolciotti, Giabar Matug
La documentazione darchivio della Missione congiunta italo-libica Tempio Flavio
ATTUALITÀ. TUTELA, FORMAZIONE, CONVEGNI ED EVENTI
a cura della Redazione
Ahmed Hussein Y. Abdulkariem
Intervention in Archaeological Sites in the Time of Crisis and War Gaser Libya Site as a Model
Oliva Menozzi, Abdulrahim Saleh Shariff
Attività della Missione Archeologica della Missione Archeologica dellUniversità di Chieti
Oscar Mei
Attività della Missione Archeologica Italiana a Cirene dellUniversità di Urbino
Abduladim Nattah
The Libyan-Italian Cooperation for the Center for Libyan Archives and Historical Studies (CLArHS)
Sufyan Abdallah
The Effect of Roman Civilization in Beni Ulid Area
Oscar Mei
Profilo di Gastone Buttarini
Elena Calandra
LIstituto Centrale per lArcheologia e le missioni italiane allestero
Barbara Davide
Lattività di formazione dellIstituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro (ISCR) in Libia
Julia Nikolaus, Louise Rayne, Nichole Sheldrick
The EAMENA and MarEA Projects: Notes on Current Training and Research in Libya and Beyond
Giuseppina Capriotti Vittozzi
Italian Archaeology in Egypt and MENA Countries (IAM) 2017-2018
Andrea Zocchi
Report del workshop Tripolis Red Castle and the Museums of Tripolitania Database, Tripoli 2018
Laura Buccino, Mustafa Abdullah Turjman, Andrea Zocchi
Meeting del Dipartimento di Antichità della Libia e delle Missioni Archeologiche Italiane in Libia, Roma, Accademia Libica, 16 settembre 2019

Sign up for our Newsletter

To stay up-to-date with our publications